lunedì, 23 ottobre, 2017
ULTIME NEWS

    Trade.com CySEC: tutto sulla regolamentazione del broker

    Un fattore importante nella scelta del broker è la sua sicurezza. Prima di mettere i nostri soldi nelle mani di una qualsiasi società, è giusto capire se quest’ultima non cercherà di truffare i propri ignari clienti.

    Esistono diversi siti che, dopo aver ricevuto denaro dai propri utenti, si sono dati allo scam. Questa parola significa “scomparire”, in pratica da un giorno all’altro il sito non esiste più, sparisce.

    E riprendersi i propri soldi è altamente improbabile. La sicurezza di un broker deriva da numerosi fattori, il più importante sono le regolamentazioni ricevute dagli enti preposti. Sulle varie guide proposte in rete si trovano numerose sigle di svariati enti: CySEC, CONSOB, FCA, ecc. Ma cosa vogliono dire queste sigle? A cosa fanno riferimento?

    Regolamentazioni: cosa sono?

    Quando si parla di regolamentazioni, è facile fare confusione e trovarsi spaesati. Sigle, parole, numeri che sembrano incomprensibili ma che sono importantissimi per la scelta del proprio broker. Le regolamentazioni sono delle autorizzazioni ad operare in determinati mercati, seguendo rigide regole. Una volta entrati nell’orbita di un ente di regolamentazione, il broker dovrà attenersi alle sue disposizioni.

    Inoltre, periodicamente l’intermediario verrà controllato e, in caso di irregolarità, potrà essere revocata l’autorizzazione. Le regolamentazioni sono un “bollino di qualità” per le società, in quanto mostrano a tutti gli utenti che essa è sicura ed affidabile.

    Esistono numerosi enti di regolamentazione, tutti importanti. Ogni Stato ha un suo ente preposto al controllo delle società finanziarie operanti all’interno del proprio territorio. In Italia è la CONSOB. L’Unione Europea, attraverso un accordo siglato da ogni Stato membro, ha approvato la direttiva MiFID.

    L’acronimo (Markets in Financial Instruments Directive) sta ad indicare un insieme di norme che ogni società finanziaria che opera nel territorio europeo deve rispettare.

     e ricevi 25€ sul tuo conto trading!

    CySEC: chi è? a cosa serve?

    broker online cysec autorizzazione

    La CySEC regola l’attività di Trade.com secondo stringenti parametri

    La Cyprus Securities and Exchange Commission è l’ente regolamentatore di Cipro. Perchè viene spesso citato un ente di uno Stato che per molti è insignificante? Semplicemente perchè il 90% dei broker ha sede proprio a Cipro.

    Negli ultimi 20 anni molte società hanno spostato la loro sede in questo Stato in quanto ha una pressione fiscale molto bassa. Questo permette di generare maggiori profitti e quindi essere più competitivi.

    La CySEC è stata fondata nel 2001 come società pubblica. Quando nel 2004 Cipro è entrata nell’unione europea, l’ente ha subito diverse modifiche per rientrare nei parametri della direttiva MiFID. Questo evento ha però reso possibile entrare nel mercato europeo a tutte le società regolamentate dalla CySEC.

    Quest’ultima ha criteri meno stringenti a confronto degli enti di altri Stati europei. I compiti della CySEC sono essenzialmente quattro:

    • Controllare tutte le transazioni che avvengono da e per lo stato cipriota;
    • Supervisionare le società di servizi finanziari (fondi di investimento, consulenti finanziari);
    • Rilasciare licenze per operare nel territorio, sempre nel campo finanziario;
    • Imporre multe e sanzioni amministrative a tutte le società che infrangono le norme della CySEC;
    • Revocare la licenza alle compagnie che trasgrediscono tali norme.

    Il compito della CySEC è quindi quello di controllare e supervisionare tutte le società quotate in borsa, i broker, consulenti di investimento e compagnie che gestiscono i fondi comuni.

    Per approfondimenti visita il sito ufficiale del broker >>> https://www.trade.com/it

    Le regolamentazioni di Trade.com

    Il broker trading Trade.com ha numerose regolamentazioni in molteplici Stati, a dimostrazione del fatto che la Leadcapital Markets Ltd è una società serie ed affidabile. Si andrà ora ad analizzare alcune delle regolamentazioni del broker.

    CySEC

    trade.com cysec

    Trade.com è regolamentato da CySEC fin dal 2004

    Trade.com è inoltre regolamentato dalla CySEC dal 2014 con il numero identificativo della pratica 227/14. L’ente permette alla società di operare in diversi servizi di investimento:

    • Ricezione e trasmissione degli ordini di diversi strumenti finanziari;
    • Esecuzione degli ordini impartiti dai clienti;
    • Gestione del conto dei clienti;
    • Gestione e custodia degli strumenti finanziari;
    • Concessione di crediti o prestiti ad uso esclusivo dei propri clienti;
    • Servizi di cambio quando questi sono connessi alla prestazione di servizi di investimento.

    Grazie a questa regolamentazione, Trade.com può effettuare tutte le più importanti negoziazioni per i propri clienti. La CySEC inoltre, controlla periodicamente le azioni svolte dal broker per garantire la massima trasparenza e sicurezza ai consumatori.

    Per approfondimenti visita il sito ufficiale del broker >>> https://www.trade.com/it

    CONSOB

    trade.com italia consob

    La CONSOB ha autorizzato Trade.com ad operare in Italia

    Con il numero di pratica 3949, la CONSOB ha autorizzato ad operare nel territorio il broker Trade.com. Questo permesso è stato rilasciato nel 2014, in tempi piuttosto recenti.

    Ciò è dovuto al fatto che l’ente italiano ha regole molto più stringenti rispetto alla CySEC. La CONSOB autorizza comunque la Leadcapital Markets Ltd ad effettuare svariate operazioni:

    • Amministrazione di servizi finanziari per conto dei clienti, compresi i servizi di custodia;
    • Concessione di crediti o prestiti per consentire all’invetitore di effettuare un’operazione in cui uno o più strumenti finanziari coinvolge la società che concede il prestito;
    • Servizi di cambio quando questi ultimi sono connessi alla prestazione di servizi di investimento;
    • Esecuzione di ordini per conto dei clienti;
    • Ricezione e trasmissione di ordini in relazione ad uno o più strumenti finanziari;
    • Consulenza in materia di investimenti.

    Il fatto che la CONSOB abbia concesso a Trade.com di operare in Italia rende il broker uno degli intermediari più sicuri nel mondo del trading online.

    Per approfondimenti visita il sito ufficiale del broker >>> https://www.trade.com/it

    FCA

    regolamentazione FCA Trade.com

    La FCA ha autorizzato Trade.com ad operare nel suo territorio

    La Financial Conduct Authority è l’ente regolatore degli strumenti finanziari inglese. Questa nasce nel 2013 con lo scopo di controllare e regolare tutte le società, in ambito economico, che operano nel mercato inglese. La FCA regola Trade.com tramite il numero di pratia 622533. Le autorizzazioni date sono le stesse della CONSOB, poiché altrimenti il broker non potrebbe operare sui mercati.

    Altre regolamentazioni

    Il broker Trade.com ha ricevuto, negli anni, tantissime altre regolamentazioni ed autorizzazioni (circa 30):

    • Austria: FMA (Finanzmarktaufsicht);
    • Croazia: HANFA (Hrvatska agencija za nadzor financijskih usluga);
    • Danimarca: DFSA (Danish Financial Supervisory Authority);
    • Francia: AMF (Autorité des Marchés Financiers);
    • Germania: BaFin (Bundesanstalt fur Finanzdienstleistungsaufsicht), detta anche Federal Financial Supervisory Authority;
    • Olanda: AFM (De Autoriteit Financiële Markten);
    • Spagna: CNMV (Comision Nacional del Mercado de Valores);
    • Svizzera: FINMA (Swiss Financial Market Supervisory Authority);

    Per l’elenco completo si consiglia di visitare la pagina ufficiale di Trade.com, sezione regolamentazioni (link).

    Per approfondimenti visita il sito ufficiale del broker >>> https://www.trade.com/it

    Conclusioni

    Trade.com risulta essere uno dei broker più regolamentati sul mercato. Grazie a queste autorizzazioni, il trader non avrà difficoltà a percepire la serietà e la sicurezza della società Leadcapital Markets Ltd.

    Se la piattaforma è di gradimento e gli strumenti messi a disposizione sono soddisfacenti, Trade.com può considerarsi il vostro futuro broker di riferimento. Per verificare l’affidabilità e la praticità della piattaforma si consiglia di operare inizialmente con il conto demo. Quest’ultimo viene ovviamente offerto gratuitamente e per un periodo illimitato.

     e ricevi 25€ sul tuo conto trading!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    © 2009-2017 Brokerforex.it | Broker Forex | Chi siamo | Contatti | Disclaimer