giovedì, 15 Aprile, 2021

Broker ASIC: lista dei Migliori

Nel mondo del trading online di certo la sicurezza è uno dei lati da privilegiare maggiormente. Investire denaro non è mai una faccenda da prendere sottogamba, soprattutto quando lo si fa su internet. Ecco perché è essenziale assicurarsi che il broker forex a cui si fa riferimento sia regolamentato da autorità come la ASIC.

Nel trading le truffe ci sono, ed è per questo che le agenzie di vigilanza sono assolutamente fondamentali per gli utenti, che così possono contare su una seria autorità dalla parte del consumatore.

Migliori broker ASIC
Guida ai migliori broker ASIC – come funzionano e quali sono i migliori. Lista completa di Brokerforex.it

Di agenzie ne esistono diverse, almeno una per paese, poiché le regole in fatto di trading online differiscono a seconda delle nazioni, e per questo hanno anche bisogno di autorità differenti.

Tuttavia sono tutte molto affidabili, almeno quelle ufficiali ovviamente. Questo vuol dire che ogni utente in Italia può benissimo affidarsi ad agenzie estere senza che la sicurezza venga meno.

Proprio per questo oggi parleremo di ASIC, ossia l’Australian Securities and Investments Commission, ma non solo. Vedremo infatti i migliori broker ASIC, così da fornire a tutti gli utenti italiani una buona lista sulle piattaforme regolate da questo ente.

Cosa conterrà questo articolo? In primis descriveremo cos’è e come funziona ASIC, vedendo anche le opinioni degli utenti su questo ente.

Ovviamente, in seguito, parleremo dei migliori broker ASIC fruibili per un utente italiano, descrivendo caratteristiche per ognuno di loro. Possiamo anticipare che i broker di cui parleremo sono eToro, FP Markets

Non ci resta che partire e vedere cos’è ASIC, l’ente australiano per la sicurezza per le questioni finanziarie. A seguire ti proponiamo la tabella completa delle migliori piattaforme di trading online che siamo soliti consigliare ai nostri lettori.

Nota bene: tutti i broker che sono elencanti in questo sito sono in possesso di una regolare e valida licenza di trading. Per questo motivo sono da considerarsi al 100% sicuri e affidabili.

I migliori broker trading forex 2021 con licenza ASIC sono:

Cos’è broker ASIC

ASIC, letteralmente Australian Securities and Investments Commission, è un ente indipendente impegnato nel controllo e vigilanza finanziaria. Detto brevemente, è la maggiore autorità di vigilanza per il trading online in Australia, molto apprezzata in tutto il mondo per l’affidabilità e la sicurezza messi a disposizione.

Non è un caso se sono tantissimi i broker, anche di paesi diversi dall’Australia, che cercano di ottenere certificazioni ASIC, così da dimostrare la sicurezza che possono offrire ai propri clienti.

Nel 1989 nasce Australian Securities Commission Act, società da cui nascerà poi proprio ASIC 9 anni più tardi, anche se solo nel 2009 questo ente riceverà i poteri e le prerogative odierne.

I motivi per cui i broker cercano di ottenere una licenza ASIC sono tanti.  Prima di tutto, senza ottenere la licenza ASIC non è possibile operare in Australia, un mercato molto importante per il trading online dato il numero molto alto di trader ed appassionati.

Inoltre, rispetto ad altri enti regolatori, ASIC presenta un quadro normativo più semplice e chiaro, anche meno restrittivo se vogliamo.

Questo conferisce maggior libertà ai trader di utilizzare leve molto più alte rispetto che in altri paesi. Va poi ricordata una caratteristica davvero molto importante di ASIC, inedita per ciò che riguarda gli enti di vigilanza finanziaria. ASIC offre anche istruzione gratuita per i consumatori su tutto ciò che riguarda il trading online e il mondo della finanza più in generale.

È anche vero, comunque, che non sono mancate alcune controversie che hanno visto proprio ASIC come protagonista, come vedremo nel prossimo paragrafo.

Broker ASIC: opinioni e controversie

La reputazione di ASIC è tra le migliori dell’intero settore, sia per ciò che riguarda gli utenti che gli stessi broker.

Tuttavia non mancano opinioni contrastanti su questo ente. Qualcuno sostiene anche di essere troppo permissivo, così da favorire le manovre ingannevoli di alcuni broker.

Per quanto effettivamente più elastico su molte regole, come ad esempio sui livelli massimi di leva, ASIC è sempre stata molto severa con i broker colpevoli di pubblicità ingannevole o manovre non propriamente trasparenti.

Basti pensare agli avvisi recapitati ad alcuni licenziatari AFS, che sembravano voler pubblicizzare offerte illegali in alcuni paesi, ma non in Australia.

La vicenda vide anche la collaborazione tra ASIC e alcuni paesi interessati da questa problematica, come la Cina, proprio per garantire il massimo rispetto delle regole agli utenti di tutto il mondo.

Daniel Crennan ASIC
Daniel Crennan, dirigente ASIC costretto alle dimissioni

Ricordiamo anche le regole disposte dall’ASIC non sono valide per altre aree geografiche. Pertanto è considerato illegale o quantomeno non onesto un broker che cerca di attirare utenti con promessa di utilizzare, per esempio, la leva a 1:500.

Il fatto che in Australia sia perfettamente legale non va a modificare la situazione europea o cinese, in cui anche lo scalping o altre strategie spesso sono soggette a limitazioni, e in cui la leva finanziaria è fissa e regolata. Quali sono, dunque, i motivi per scegliere un broker regolato ASIC?

Migliori broker ASIC, opinioni e recensioni REALI 2021:

Broker ASIC: quali sono i vantaggi

Operare con un broker ASIC è molto importante da diversi punti di vista. In primis c’è da dire che poter vantare una certificazione di livello come quella ASIC è sempre testimonianza di affidabilità.

Inoltre questo ente regolatore si è più volte contraddistinto per l’ottimo servizio clienti e per l’istruzione gratuita che da sempre fornisce ai consumatori, così da renderli più coscienti su tutte le dinamiche del trading online. Tutto il materiale viene fornito sul portale “MONEYSMART”, che ricordiamo essere del tutto gratuito

Va detto, comunque, che se per un motivo o per un altro un utente si trova in Australia o paesi con simili legislazioni finanziarie, potrà comunque sfruttare le regole di quel paese.

Ciò vuol dire che anche la famosa leva finanziaria potrà essere più alta rispetto ai canoni europei. Discorso non valido per tutti i cittadini dell’Unione, comunque soggetti alle limitazioni e regole dell’ESMA.

Altro vantaggio è rappresentato da una delle regole più importanti da rispettare per ottenere una licenza ASIC: il minimo capitale finanziario richiesto.

ASIC ha fissato ad un milione di dollari il capitale operativo che una società deve poter dimostrare di aver prima di ottenere una licenza per operare in Australia.

Questo per scongiurare eventuali fallimenti o crolli di società troppo deboli per gestire davvero un gran numero di utenti, finendo per causare grossi problemi ai consumatori. In passato casi dei casi del genere succedevano anche una certa frequenza, motivo per cui ASIC ha deciso di introdurre questa importante regola.

Altro aspetto molto importante è la segregazione dei conti, imposta da ASIC a tutti i broker che vogliono operare in Australia. Ciò significa che il broker non può confondere i proprio fondi con i depositi dei propri clienti.

In questo caso, anche nell’ipotetico caso in cui un broker fallisca, non sarà difficile ridistribuire i soldi agli utenti.

I migliori broker con certificazione ASIC

ASIC non è un ente che rilascia le proprie certificazioni con semplicità, eppure va comunque operata una selezione tra i broker che ne hanno ottenuta una. I broker, pur godendo dello stesso grado di sicurezza ed affidabilità, presentano caratteristiche diverse, che possono adattarsi o meno ad un certo tipo di utente.

Anche la qualità dei servizi offerti sarà differente, e sarà proprio su questo aspetto che ci concentreremo.

Per questi motivi, abbiamo selezionato 4 dei migliori broker con licenza ASIC, tutti utilizzabili anche dall’Italia senza nessun problema e tutti molto interessanti. Stiamo parlando di eToro, , nomi molto noti nel mondo del trading online, trattandosi di broker molto utilizzati ed apprezzati.

Ricordiamo che ognuno di questi broker presenta delle caratteristiche peculiari e non è detto che tutti i quattro possano fare al caso tuo, anche se per un trader esperto è sempre consigliato l’utilizzo di più piattaforme contemporaneamente.

Cioè per vari motivi: in questo modo ovviamente si potrà beneficiare di più servizi, strumenti e si potrà investire su asset che magari solo alcune piattaforme detengono.

Per i novizi, invece, il consiglio è diverso. Prima di iscriversi su un broker ed aprire un conto vero e proprio è decisamente meglio aprire un conto demo gratuito e fare esperienza con esso. Un conto demo non è altro che una simulazione con quotazioni in tempo reale per tutti gli asset, ma che non richiede un capitale reale per investire.

In questo modo profitti e perdite rimarranno virtuali, consentendo agli utenti di fare pratica senza correre alcun rischio per le proprie finanze. 

Gli account demo servono non solo a conoscere il trading online nei suoi aspetti pratici, ma è anche il miglior modo per familiarizzare con le piattaforme prima di aprire un conto reale con una di esse 

#1 – eToro

eToro (visita il sito ufficiale) è tra i broker più famosi ed utilizzati al mondo, arrivando a contare ben 10 milioni di utenti su più di 140 stati. Il successo di questo broker non è frutto del caso. Da sempre eToro ha proposto strumenti innovativi e funzionali, come la celebre Area Social.

L’Area Social di eToro non è altro che un social network all’interno della piattaforma, con il quale sarà possibile comunicare con altri utenti, visitarne i profili e carpirne le strategie più funzionali. Correlato a questo strumento c’è il Copy Trading, vero e proprio fiore all’occhiello del broker.

Il Copy Trading non è altro che uno trading system automatico, con il quale sarà possibile replicare tutti gli investimenti compiuti da un altro trader, magari più esperto. Per quest’ultimo saranno poi corrisposti dei primi in relazione al numero di follower ottenuti.

Iscriviti ora su eToro ed utilizza anche tu il Copy Trading per investire sui mercati finanziari!

Altra caratteristica interessante di eToro e la possibilità di investire anche in Real Stock. Sappiamo come i broker scambino generalmente CFD, ossia contratti per differenza, uno strumento derivato che non permette di acquistare gli asset su cui si investe.

Il vantaggio dei CFD è la possibilità di investire sia al ribasso che al rialzo, ma non di accedere ai dividendi, cosa che eToro permette proprio grazi agli investimenti in Real Stock.

Acquista in Real Stock uno degli oltre 2000 asset offerti da eToro ed iscriviti subito!

Concludiamo il nostro discorso su eToro parlando del deposito minimo, ossia la cifra che va coperta per aprire un conto reale con questo broker.

Questo corrisponde a 200 euro, soldi che ricordiamo essere immediatamente utilizzabili per gli investimenti.

#2 – FP Markets

Parliamo adesso di un broker specificatamente Australiano, FP Markets (visita il sito ufficiale), il quale sta pian piano ottenendo diversi riconoscimenti anche in Europa ed America. La prima caratteristica di cui parlare è la possibilità di scegliere una tra le 3 diverse piattaforme presenti: Iress, MetraTrader4 e MetaTrader5.

Iress è una piattaforma proprietaria molto semplice da utilizzare e molto intuitiva, perfetta per coloro che non hanno enorme dimestichezza con il mondo del trading online. Metatrader4 e 5 non avrebbero bisogno di presentazioni: si tratta di due delle migliori piattaforme dell’intero circuito, e senza dubbio tra le più utilizzate.

Clicca qui per scaricare Metarader ed investi sui mercati finanziari con FP Markets!

Riordiamo che entrambe sono progettate e sviluppate dalla MetaQuotes Corp., società da anni leader nello sviluppo di software da applicare nel mondo della finanza.

Attraverso queste due piattaforme si può anche accedere agli Expert Advisor, un trading system molto utile per automatizzare parte delle operazioni da compiere.

Certo le piattaforme MetaTrader non sono le più semplici da usare del settore, tuttavia risultano sicuramente tra le migliori in circolazione per grado di precisione e strumenti messi a disposizione.Investi a partire da soli 100 euro con FP Markets ed iscriviti ora!

Concludiamo ancora una volta con il deposito minimo, che per questo broker è di 100 euro, dunque abbastanza contenuto e di certo accessibile a vaste categorie di trader.

Broker ASIC: considerazioni finali

ASIC è una delle migliori agenzie di vigilanza finanziaria al mondo, e non sorprende che broker di tutto il mondo facciano di tutto per ottenerla.

Come abbiamo visto, infatti, non solo broker Australiani, ma ormai di tutto il mondo cercano di ottenere questa importante licenza, che possa dimostrare l’effettiva affidabilità di un broker, oltre che ad aprire le porte di un mercato molto importante come quello Australiano.

La segregazione dei conti e la grande importanza che ASIC da all’istruzione sono i tratti caratteristici di questo ente indipendente, sempre attivo nel controllo delle attività finanziarie.

Proprio l’istruzione è forse la parte più importante del discorso intorno al trading online. Se è pur vero che chiunque può fare trading online, è anche vero che sono in pochi ad ottenere dei risultati.

Questo perché non tutti comprendono lo studio che c’è dietro l’attività di investimento. Diciamolo chiaramente, in questo settore non esistono scorciatoie, ed è impensabile ottenere dei risultati senza metterci il giusto impegno.

Come abbiamo visto anche in precedenza, utilizzare un account demo può essere un’ottima idea per fare pratica senza rischiare di perdere denaro reale. Inoltre consente di provare le stesse piattaforme, il che risulta molto utile quando c’è indecisione sulla scelta del broker.

Qualche parola anche su questo argomento. La scelta del broker è un passo molto importante ma non certo decisivo. Tutti i broker proposti sono di ottima qualità, ma è possibile che un utente sia più portato ad apprezzarne uno in particolare per motivazioni particolari.

Ovviamente è sempre molto importante scegliere dei broker licenziati e certificati dall’ASIC o da altra importanti agenzie di vigilanza finanziaria, come CySEC o FCA. Solo in questo modo la vostra attività di trading potrà dirsi davvero sicura e al riparo da imprevisti.

FAQ Migliori broker ASIC: domande frequenti

Come posso scoprire se un broker ha licenza ASIC reale o truffa?

Puoi conoscere la veridicità delle parole di un broker, andando sul sito ufficiale di ASIC qui, e controllare se la licenza è effettivamente esistente o scaduta.

Quali sono i vantaggi di un broker ASIC?

ASIC è tra gli enti di controllo mondiali che regolano i mercati finanziari più prestigiosi ed importanti del mondo. Avere una licenza ASIC è motivo di lustro e massima affidabilità da parte di un broker di trading online e forex.

Quali sono i migliori broker ASIC del 2021?

I migliori broker forex e trading on line muniti di licenza ASIC nel 2021 sono eToro e FP Markets.

Lascia un voto su questo broker
[Voti: 1   Media: 1/5]

© 2009-2020 Brokerforex.it | Guida e opinioni sui migliori broker forex regolati e sicuri dell'anno in corso.